Roberto Pazzi disarma con ‘Lazzaro’ i tiranni della Storia

GSF

‘Vangelo di Giuda’, ‘Conclave’ e adesso ‘Lazzaro’. Roberto Pazzi si professa laico, però, per dirla con le parole di un inquietante protagonista del suo nuovo (e ventesimo) romanzo  <… ma tu ce l’hai sempre con la religione…>.

<Non sono un cattolico praticante, ma credo con certezza in Dio. Non ne so però calcolare il perimetro. Sento che tutti le religioni sono “scalate al cielo” come scriveva Baudelaire, tutte comprensibili. Temo le religioni rivelate come le tre monoteistiche, ebraismo, cristianesimo, islamismo. Sono tutte e tre intolleranti delle verità altrui, ognuna pretende di essere la vera e unica.  In generale sono convinto che il Sacro, come la buona musica, sia meglio sentirlo non in mono, ma in stereofonico, mi piaceva il senso del Sacro dei greci, che popolavano la Natura di divinità, per loro la Natura era santa, Leopardi aveva nostalgia di tale sguardo. Penso comunque con Voltaire che ci sia un…

View original post 800 altre parole

Annunci
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

TUTTO BRUCIA TRANNE I FIORI di Roberto Dall’Olio

GSF

ROBERTO DALL’OLIO

TUTTO BRUCIA TRANNE I FIORI

Recensione di Eleonora Rossi

Un filo esile di parole allineate sul margine sinistro1 della pagina. Un discorso straordinariamente potente che attraversa cuore mente viscere, come una freccia. È la voce di un Amore. Assoluto. Come quello di Eloisa e di Abelardo.

Commuove, pulsa di passione, tocca anima e sensi «Tutto brucia tranne i fiori», il racconto in versi di Roberto Dall’Olio2, edizioni Moretti & Vitali (Bergamo, 2015), a cura di Paolo Lagazzi, Stefano Lecchini e Giancarlo Pontiggia, con postfazione di Edoardo Penoncini3.

«Che l’amore sia tutto/ è tutto ciò che si sa dell’amore»: la poesia di Emily Dickinson è preludio perfetto ad una vicenda «che scosse il mondo filosofico e religioso dei primi anni del XII secolo per la sua tragica conclusione – scrive Pontiggia in seconda di copertina -. Abelardo, nato del 1079, è da tempo filosofo…

View original post 1.029 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Sri Lanka, isola dal cuore gentile

GSF

bty

Lo chiamano “la lacrima dell’India”, ma lo Sri Lanka mi sorride a ogni passo.

È un’isola gentile, dall’animo riservato, come la sua gente; il suo biglietto da visita è l’accoglienza. L’umiltà, il rispetto e la bellezza di una terra che, dopo anni tormentati, ha ritrovato la sua pace.

girls

La natura – dall’Oceano alle rocce metafisiche sospese sull’infinito – è incantevole e incontaminata.

Le suggestive Horton Plains, un altipiano ondulato oltre i duemila metri di altitudine, al centro dell’isola, si fermano davanti alla scarpata di World’s End: la fine del mondo.

end

Forse per questo lo Sri Lanka sa trasmettere una piacevole sensazione di aldilà, di paradiso terreno e segreto.

Yoga e medicina Ayurveda, alberi sacri, statue del Buddha e di Cristo in teche trasparenti che costellano le strade. La spiritualità respira nelle tante dimore divine – templi, monasteri, chiese, moschee – che fioriscono colorate una accanto all’altra. Nelle rotondità di un…

View original post 261 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

libertà

GSF

farfalle

libertà

puntami

di spilli

le ali

ma io

ancora

volerò.

Mettimi dietro a un vetro

e vedrai di me solo

quello che vorrai tu.

Un sogno non

s’intrappola.

Non sono insetto

da collezione.

eleluna🌙

(E. Rossi, Diario di una peccatrice, ilmiolibro.kataweb.it, 2018)

View original post

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Il Coraggio della Parola – #RūtaVanagaitė

GSF

Il titolo più venduto e più discusso della giornalista e scrittrice Rūta Vanagaitė si intitola Mūsiškė, che tradotto significa Noi oppure I Nostri, la nostra gente. La copertina del libro contiene due immagini in bianco e nero. Sulla sinistra un ebreo lituano, uno sportivo, «bravo abbastanza da rappresentare la Lituania in competizioni internazionali, ma non abbastanza da sopravvivere» – come dichiara l’autrice in un’intervista concessa al New Yorker nel dicembre del 2017 – ucciso in un’esecuzione durante l’occupazione tedesca della Lituania tra il 1941 e il 1944. Nella fotografia di destra appare invece il ritratto di un lituano collaborazionista, che partecipò alle esecuzioni di quello stesso periodo. «Sono entrambi nostri concittadini», spiega Vanagaitė.

Musiskiai

Critica teatrale, consulente del governo per le pubbliche relazioni, organizzatrice di eventi, nota soprattutto per un saggio sulle donne e loro vita dopo la giovinezza, nel 2016 Rūta Vanagaitė è una scrittrice di…

View original post 788 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

L’Ippogrifo si presenta

GSF

Lunedì 11 Giugno, alle ore 16.30, all’Istituto di Storia Contemporanea (vicolo Santo Spirito, 11 – Ferrara) sarà presentato il nuovo numero de “l’Ippogrifo” nuova serie, anno II/1, giugno 2018 di cui pubblichiamo in anteprima la copertina.unnamed-3.jpg

View original post

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

«Il poeta assomiglia al principe delle nubi»

GSF

Le Poète est semblable au prince des nuées 

Qui hante la tempête et se rit de l’archer;


Exilé sur le sol au milieu des huées,

Ses ailes de géant l’empêchent de marcher.

Il Poeta assomiglia al principe delle nubi

che sta con l’uragano e ride degli arcieri;

esule in terra fra gli scherni,

 impediscono che cammini le sue ali di gigante.

Charles Baudelaire, Les fleurs du mal

«Il poeta assomiglia al principe delle nubi»: mentre preparo l’appuntamento Tra le nuvole, che vede il nostro Gruppo ospite alla Biblioteca Ariostea il 21 marzo 2018 in occasione della Giornata mondiale della Poesia, incontro dopo tanti anni i versi di Charles Baudelaire e non posso fare a meno di fermarmi, leggere e rileggere di nuovo L’albatros, una poesia per me straordinaria.

Il poeta è paragonato all’albatro, uccello marino che si distingue per la maestosa apertura alare e per la…

View original post 471 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento