Sono un’isola

intuttisensi

Nel 2000 sono stata a Cuba insieme ad un folto gruppo di scrittori italiani per la Feria del Libro Cubana, il cui Paese ospite quell’anno era appunto l’Italia. Quando arrivammo sull’isola, di sera, venimmo immediatamente catapultati a una manifestazione “di stato” senza capirci quasi nulla, non subito almeno, se non che Cuba era un posto complicato, fatto di luci abbaglianti e di ombre nerissime. Questi sono i miei appunti, ritrovati in un vecchio file. Sono passati 16 anni, quasi 17, un’era geologica considerato come cambiano in fretta gli assetti del mondo. Fidel Castro è morto il 25 novembre 2016 e sui social si è scatenata la solita battaglia tra fazioni. La mia modalità è da sempre quella di scattare istantanee con le parole, osservare. Quello che ho visto e percepito a Cuba in quei venti giorni circa del 2000 è in questi appunti e in due bellissime (sì, lo erano)…

View original post 3.921 altre parole

Annunci

Informazioni su dario deserri

...on my own way home...
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...